La mission

trattamenti rotobarile

La Nuova Galvanica di Crespi Giancarlo, ha sede ad Agrate Brianza e si occupa da anni di trattamenti a rotobarile.

L'obiettivo primario dell'azienda è la piena soddisfazione della clientela grazie alla ricerca di materiali e prodotti d'avanguardia, supportati dalle nuove tecnologie di lavorazione.

La zincatura elettrolitica

La zincatura elettrolitica consiste nel porre gli oggetti da zincare (ben puliti con spazzolatura meccanica o con lavaggi di soluzioni alcaline per sgrassarli e quindi acide per decaparli) come catodo in un bagno elettrolitico.

Gli articoli da zincare sono posti in rotobarili e quindi immersi nel bagno di zincatura. Nello stesso bagno sono immerse (rispettando alcuni principi geometrici) alcune barre del metallo da depositare collegate all'anodo e nel bagno sali solubili del metallo da depositare. Quando si alimenta la corrente gli ioni positivi del metallo da depositare migrano verso il polo negativo, dove si scaricano depositandosi sotto forma di uno strato metallico continuo. Al polo positivo si ha invece la dissoluzione del metallo con la formazione di ioni in soluzione, che vanno a reintegrare gli ioni scaricati al catodo. La reazione complessiva è una ossidoriduzione, come risultato della ossidazione anodica del metallo che si scioglie perdendo elettroni e della riduzione catodica dello ione che si deposita come metallo acquisendo elettroni.
 

Possiamo distinguere due importanti gruppi di zincatura a seconda della composizione chimica dei bagni di zincatura.

Zincatura elettrolitica

Zincatura elettrolitica

Il processo di zincatura rappresenta il miglior trattamento anticorrosione per qualsiasi impiego: nell'edilizia, nell'industria chimica e navale, nella carpenteria di qualsiasi tipo per affidabilità, facilità di controllo, durata e costi.

Share by: